SPECIALE
Sinodo 2021

La Chiesa di Dio è convocata in Sinodo. Con questa convocazione, Papa Francesco invita tutta la Chiesa a interrogarsi sulla sinodalità: un tema decisivo per la vita e la missione della Chiesa.
Questo sito accompagnerà il cammino biennale (2021-2023) di riflessione e condivisione di tutta la Chiesa.

Appuntamenti settimanali

Dal 10 al 17 ottobre 2021

 
Apertura del Sinodo
Consiglio Pastorale
Suffragio perpetuo

OTTOBRE: MESE MISSIONARIO

Il mese di ottobre, nella Chiesa italiana, è particolarmente dedicato alla preparazione e alla celebrazione della Giornata Missionaria Mondiale che ricorre sempre nella penultima domenica del mese. Ogni anno questo appuntamento vuole alimentare la fraternità universale della Chiesa, ossia la comunione con tutte le Comunità Cristiane sparse nel mondo, oltre all’impegno di solidarietà con le Chiese di più recente formazione, con quelle che vivono nei paesi più poveri e con quelle che soffrono persecuzione.
Inoltre, dal punto di vista pastorale, il “mese missionario” diventa l’occasione per aiutare le nostre comunità cristiane e i tutti i credenti ad alimentare la propria “missione” nella Chiesa e nel mondo.
Siamo chiamati a guardare questo tempo che viviamo e la realtà che ci circonda con occhi di fiducia e di speranza. Siamo certi che, anche nel mezzo della pandemia e delle crisi conseguenti che ci accompagneranno per molto tempo ancora, il Signore non ci ha mai abbandonato e continua ad accompagnarci. Il Regno di Dio non è solo una promessa per un futuro che sentiamo ancora troppo lontano. Il suo Regno è già inaugurato, è già presente: ne sappiamo leggere i segni e, da autentici missionari, lo facciamo conoscere perché sia una speranza rigeneratrice per tutti.
Anche il Messaggio di Papa Francesco per la Giornata Missionaria Mondiale ci esorta ad essere testimoni e profeti, con lo stesso coraggio di Pietro e Giovanni che, davanti ai capi del popolo e agli anziani, non hanno paura di dire: «Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato» (At 4,20). Papa Francesco dice: “Nel contesto attuale c’è bisogno urgente di missionari di speranza che, unti dal Signore, siano capaci di ricordare profeticamente che nessuno si salva da solo. Come gli Apostoli e i primi cristiani, anche noi diciamo con tutte le nostre forze: «Non possiamo tacere quello che abbiamo visto e ascoltato» (At 4,20)”. E più avanti Papa Francesco aggiunge: “I primi cristiani, lungi dal cedere alla tentazione di chiudersi in un’élite, furono attratti dal Signore e dalla vita nuova che Egli offriva ad andare tra le genti e testimoniare quello che avevano visto e ascoltato: il Regno di Dio è vicino. Lo fecero con la generosità, la gratitudine e la nobiltà proprie di coloro che seminano sapendo che altri mangeranno il frutto del loro impegno e del loro sacrificio. Perciò mi piace pensare che «anche i più deboli, limitati e feriti possono essere [missionari] a modo loro, perché bisogna sempre permettere che il bene venga comunicato, anche se coesiste con molte fragilità”.

dodici Sabati

di preparazione alla Solennità di

Maria SS. Immacolata

 
11 settembre
18 settembre
25 settembre
2 ottobre
9 ottobre
16 ottobre

23 ottobre
30 ottobre
6 novembre
13 novembre
20 novembre
27 novembre

Ogni Sabato, presso la Chiesa dell'Immacolata, alle ore 8.30 la Celebrazione Eucaristica, seguita dal canto del Tota pulchra e dalla preghiera alla Vergine.

 

sanificazione

La nostra chiesa parrocchiale ha subito un importante intervento di sanificazione degli ambienti, come attestato dal certificato di seguito allegato.

nuova edizione del messale

Il nuovo messale romano entrerà nelle celebrazioni liturgiche a partire dal 29 novembre, prima domenica di Avvento.
Si tratta della terza edizione del Messale Romano, dopo il Concilio Vaticano II.
Si propone, di seguito, il depliant illustrativo, a cura della commissione liturgica parrocchiale.

commissioni parrocchiali

LA PARROCCHIA

LA STORIA

La Chiesa Parrocchiale è dedicata a San Giovanni Battista, di cui si trova in sagrestia una statua in pietra del XV sec. Sembra che sul luogo dove fu costruita, sorgesse una chiesetta dedicata a San Biagio, infatti il corpo di fabbrica primigenio risale al XIII sec .La chiesa inizialmente consisteva nella sola navata trasversale, che oggi forma il braccio piccolo della croce: il transetto. Sembra che l'iconostasi, l'altare maggiore dove sono le immagini, si trovasse dove ora è la sagrestia, rivolta a sud, quasi a testimonianza del fatto che si officiasse il rito greco. Questo fu di certo presente a Parabita fino alla fine del XIV secolo.

IL TITOLARE

Giovanni Battista è l'unico santo, oltre la Madre del Signore, del quale si celebra con la nascita al cielo anche la nascita secondo la carne. Fu il più grande fra i profeti perché poté additare l'Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo. La sua vocazione profetica fin dal grembo materno è circondata di eventi straordinari, pieni di gioia messianica, che preparano la nascita di Gesù. Giovanni è il Precursore del Cristo con la parole con la vita. Il battesimo di penitenza che accompagna l'annunzio degli ultimi tempi è figura del Battesimo secondo lo Spirito. La data della festa, tre mesi dopo l'annunciazione e sei prima del Natale, risponde alle indicazioni di Luca.

GLI ORARI DELLA PARROCCHIA

SANTE MESSE
Giorni festivi
  ore 8.30 - 11.00 - 18.30

Giorni feriali
  ore 18.30

Ogni primo venerdì del mese
  
ore 8.30 - 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Tutti i primi giovedì e venerdì del mese
  
ore 17.30

centenario dell'azione cattolica

1921 - 2021: CENTO ANNI DI STORIA DELL'A.C. PARABITANA

La Visita Pastorale

del nostro Vescovo Fernando

PASTORALE

BATTESIMALE

SAN VINCENZO MARTIRE

LE CONFRATERNITE

MARIA SS. IMMACOLATA
MARIA SS. DELLE ANIME DEL PURGATORIO
S. LUIGI