San Sebastiano martire

Una “Passio” scritta intorno al V secolo afferma che Sebastiano era un membro dei pretoriani, le guardie al diretto servizio dell’imperatore di Roma, ed era cristiano dalla nascita. Grazie al suo servizio, poteva portare conforto ai cristiani che erano destinati al supplizio. A sua volta fu denunciato come cristiano e condannato al supplizio delle frecce, per aver tradito la fiducia dell’imperatore Diocleziano. Ne uscì vivo ma non illeso: dopo le cure, si ripresentò a Diocleziano per rimproverarlo aspramente di quanto aveva commesso contro i cristiani. A quel punto, fu nuovamente condannato: frustato a morte, venne gettato, ormai cadavere, nella Cloaca Massima. Le sue spoglie furono però ritrovate e deposte nelle catacombe della via Appia. Le sue reliquie sono oggi venerate nella basilica di San Sebastiano fuori le Mura a Roma, tranne quella del cranio, custodita nella basilica dei Santi Quattro Coronati a Roma.

calendario liturgico

appuntamenti parrocchiali dal 15 al 23 gennaio 2022

 
Festa di San Sebastiano
assemblea parrocchiale
domenica della parola

SPECIALE
Sinodo 2021

La Chiesa di Dio è convocata in Sinodo. Con questa convocazione, Papa Francesco invita tutta la Chiesa a interrogarsi sulla sinodalità: un tema decisivo per la vita e la missione della Chiesa.
Questo sito accompagnerà il cammino biennale (2021-2023) di riflessione e condivisione di tutta la Chiesa.

Letture Sinodali

AVVENTO, IL PRIMO INCONTRO IN STILE SINODALE

Questo tempo liturgico induce ogni cristiano a camminare insieme

(di Enzo Petrolino- Presidente della Comunità del diaconato in Italia- 1.12. 2021 )

Lettera ai giovani della Parrocchia

Caro/a Giovane,

abbiamo pensato di scriverti una breve lettera, perché ci stai a cuore tu, con i tuoi dubbi ma anche con i tuoi sogni, con le tue ferite e le tue aspirazioni.
Tre anni fa, Papa Francesco ha scritto un’Esortazione Apostolica dal titolo “Gaudete et exultate” indirizzata in modo particolare a te e lo scorso 17 ottobre ha indetto per tutta la Chiesa un Sinodo per ascoltare la voce di tutti e anche la tua.
Come vedi in tanti pensano a te, in tantissimi parlano di te, ma noi vogliamo incontrarti, conoscere il tuo volto per capire insieme come possiamo incontrare Gesù oggi, nella nostra storia, nella nostra vita spesso presa da tante preoccupazioni e non sempre in cerca di quelle vere, autentiche e importanti.
Viviamo in un mondo che sembra credere in qualcosa ma non in Qualcuno, che è più grande dei nostri ragionamenti. Si fa seriamente fatica ad accettare il mistero di Dio. Anche noi, sacerdoti, conosciamo la fatica, lo scoraggiamento e la delusione che si prova nel seguire mode e falsi idoli e conosciamo, come te, la fatica di trovare un senso autentico alla vita. Siamo certi che anche tu, caro/a Giovane, cerchi la felicità che per noi cristiani ha un nome: Gesù di Nazareth.
Ma attento/a! Di Gesù rischiamo di prendere qualche insegnamento, le idee più emozionanti, ma scartiamo la cosa più significativa di Lui: Gesù non è solo un uomo straordinario, è davvero il Figlio di Dio ed è venuto per cercare te e rendere la tua vita bella, veramente bella!
Ti vogliamo fare una proposta.
Ci incontreremo tutti insieme, Giovani e Giovanissimi, Venerdì 10 dicembre alle ore 20.00, in Parrocchia per iniziare il cammino insieme affinché, come dice l’Apostolo Paolo, “Cristo sia formato in voi” (cfr Gal 4,18-20) !
I tuo sacerdoti don Santino e don Simone

SPECIALE CENTENARIO
DI AZIONE CATTOLICA

L’Azione Cattolica Italiana è un’associazione di laici, ragazzi, giovani e adulti, impegnati a vivere, ciascuno a propria misura e in forma comunitaria, l’esperienza di fede, l’annuncio del Vangelo e la chiamata alla santità.

sanificazione

La nostra chiesa parrocchiale ha subito un importante intervento di sanificazione degli ambienti, come attestato dal certificato di seguito allegato.

nuova edizione del messale

Il nuovo messale romano entrerà nelle celebrazioni liturgiche a partire dal 29 novembre, prima domenica di Avvento.
Si tratta della terza edizione del Messale Romano, dopo il Concilio Vaticano II.
Si propone, di seguito, il depliant illustrativo, a cura della commissione liturgica parrocchiale.

commissioni parrocchiali

LA PARROCCHIA

LA STORIA

La Chiesa Parrocchiale è dedicata a San Giovanni Battista, di cui si trova in sagrestia una statua in pietra del XV sec. Sembra che sul luogo dove fu costruita, sorgesse una chiesetta dedicata a San Biagio, infatti il corpo di fabbrica primigenio risale al XIII sec .La chiesa inizialmente consisteva nella sola navata trasversale, che oggi forma il braccio piccolo della croce: il transetto. Sembra che l'iconostasi, l'altare maggiore dove sono le immagini, si trovasse dove ora è la sagrestia, rivolta a sud, quasi a testimonianza del fatto che si officiasse il rito greco. Questo fu di certo presente a Parabita fino alla fine del XIV secolo.

IL TITOLARE

Giovanni Battista è l'unico santo, oltre la Madre del Signore, del quale si celebra con la nascita al cielo anche la nascita secondo la carne. Fu il più grande fra i profeti perché poté additare l'Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo. La sua vocazione profetica fin dal grembo materno è circondata di eventi straordinari, pieni di gioia messianica, che preparano la nascita di Gesù. Giovanni è il Precursore del Cristo con la parole con la vita. Il battesimo di penitenza che accompagna l'annunzio degli ultimi tempi è figura del Battesimo secondo lo Spirito. La data della festa, tre mesi dopo l'annunciazione e sei prima del Natale, risponde alle indicazioni di Luca.

GLI ORARI DELLA PARROCCHIA

SANTE MESSE
Giorni festivi
  ore 8.30 - 11.00 - 18.30

Giorni feriali
  ore 18.30

Ogni primo venerdì del mese
  
ore 8.30 - 18.30

ADORAZIONE EUCARISTICA
Tutti i primi giovedì e venerdì del mese
  
ore 17.30

centenario dell'azione cattolica

1921 - 2021: CENTO ANNI DI STORIA DELL'A.C. PARABITANA

La Visita Pastorale

del nostro Vescovo Fernando

PASTORALE

BATTESIMALE

SAN VINCENZO MARTIRE

LE CONFRATERNITE

MARIA SS. IMMACOLATA
MARIA SS. DELLE ANIME DEL PURGATORIO
S. LUIGI